Criteri di scelta

Ritrovi le questioni le più ricorrenti in Carta Carburante

Carta carburante per le aziende: come orientarsi per scegliere al meglio?

Nonostante il successo che le carte carburante riscuotono presso le aziende, l’acquisto di questo formidabile strumento richiede comunque di verificare in anticipo alcuni elementi. Non tutte le carte infatti propongono gli stessi vantaggi, non tutte sono accessibili allo stesso prezzo e non coprono le stesse reti. La scelta di una carta carburante richiede di prendere in considerazione diversi parametri prima di rivolgersi al fornitore più adatto.

Un criterio importante di cui tenere conto è quello della rete delle stazioni di servizio associato alle carte proposte. Alcune hanno dei perimetri geografici limitati, mentre altre, come quella della rete Ip-TotalErg può essere utilizzata in più di 4.600 stazioni di servizio sull’intero territorio nazionale. La copertura garantisce ai tuoi dipendenti di usare la carta in ogni momento per fare rifornimento. La carta IP Plus della rete Ip TotalErg può essere usata in 13.000 stazioni dedicate, in stazioni partner in Italia e in altri 24 paesi europei, una vera marcia in più per i tuoi collaboratori.

La carta carburante UTA di Edenred copre una rete di oltre 8.500 stazioni di servizio in tutta Italia, sia presso le stazioni delle note compagnie petrolifere, sia presso le pompe bianche, più economiche. Quest’aspetto fa riflettere su un altro punto: per scegliere una carta carburante, al di là della copertura, bisogna valutare anche il prezzo finale della benzina. Oltre al prezzo di vendita riportato sulla colonnina, alcune carte includono degli sconti forfettari mentre altre no.

Completa il form qui sotto e ricevi fino a 4 preventivi

Vi sono altre carte sul mercato italiano le quali propongono una copertura più o meno estesa, quali la Eni Multicard, accettata in 4.300 stazioni Eni in tutta Italia e circa 18.000 in Europa, o ancora la carta che conta più di 1.500 stazioni a basso costo. Alcuni marchi della grande distribuzione possiedono una propria rete di distributori, più piccola di quella degli altri competitors, ma dai costi inferiori, come la carta prepagata Conad, utilizzabile presso gli appositi distributori, o la MyGiftCard di Esselunga che permette di avere sconti presso le stazioni Eni e di accumulare punti.

La scelta di una carta carburante dipende anche dai servizi che possono facilitare o migliorare la gestione globale della flotta dell’azienda. Nella scelta della carta carburante alcuni datori di lavoro potranno privilegiare delle carte che includono il parcheggio (in particolare se l’attività dei collaboratori si svolge in città) o l’opzione pedaggio, mentre altri opteranno per la manutenzione e il lavaggio del veicolo o la gratuità di alcuni prodotti. Altri ancora sceglieranno eventuali agevolazioni fiscali extra.

Per scegliere una carta carburante in modo dettagliato e efficace, affidarsi all’esperienza di Companeo permette di ricevere in qualche click diversi preventivi completi e trasparenti di carte carburante inviati dai migliori fornitori del mercato.

Per informazioni più dettagliate in Carta Carburante, consulta la nostra guida all'acquisto

Quale carta carburante aziendale scegliere?