Nuova richiesta :
Vi suggeriamo :

Prodotti e servizi

Gli articoli

Offerte

Gestione di flotte: come ridurre le spese sulla gestione delle flotte aziendali?

La gestione flotte e l’amministrazione dei veicoli rappresenta una voce di spesa consistente. Come si possono ridurre e contenere i costi in periodi di recessione o di stagnazione economica? Secondo alcuni specialisti ed economisti, è possibile riuscirvi con alcune strategie.  

Uno studio europeo sulla gestione flotte: risparmi economici e ambientali

Secondo uno studio di GE Capital, il costo della gestione dei parchi auto può essere notevolmente ridotto, a livello europeo come a livello nazionale.

Un risparmio globale a livello europeo

La compagnia europea ha calcolato, ad esempio, che i costi di gestione flotte potrebbero essere diminuiti a circa 76 milioni di Euro nel caso del noleggio in tutta Europa. Nel caso dell’Italia, invece, sempre secondo GE Capital occorrerebbe mescolare alcuni fattori per ottenere un abbattimento dei costi nazionali pari a 1,5 milioni di euro.

Impatti e benefici ambientali e economici

Secondo i consulenti della compagnia che ha condotto la ricerca, i benefici da questo tipo di risparmio non riguardano solo l’economia generale e la salute delle aziende, ma vi è anche una profonda ricaduta sull’ambiente, grazie alla riduzione dei consumi e dell’emissione di gas inquinanti.

I fattori di risparmio nella gestione flotte

La combinazione di criteri diversi rappresenta allora la migliore soluzione per risparmiare nella gestione dei parchi auto. I criteri di scelta dei modelli d’auto orientati a una eco-compatibilità, l’implementazione di una car policy attenta all’emissione di Co2 che riduca i carburanti, l’acquisto o il noleggio del maggior numero di veicoli presso lo stesso rivenditore, sono alcuni esempi di criteri che consentono un reale risparmio per le aziende.

Come le aziende possono risparmiare nella gestione Flotte

Al fine di economizzare sulle spese in materia di gestione delle flotte aziendali bisogna innanzitutto individuare strategie che intervengano sullo stato di manutenzione dei veicoli, sul consumo di carburante e su una guida più ecologica e di conseguenza economica.

Primi passi per costruire un parco auto

Una buona gestione delle flotte comincia nel momento in cui si decide chi ha davvero bisogno di veicoli all’interno di un’azienda. È necessario considerare tutti i costi della flotta, dall’acquisto allo smaltimento, e comparare i diversi modelli di auto tenendo conto del consumo di benzina o diesel, della eco-compatibilità dei modelli e dei costi eventuali di manutenzione ordinaria e straordinaria. Inoltre, bisogna comparare l’investimento iniziale e la modalità di acquisto o noleggio più vantaggiosa (acquisto veicoli, leasing, noleggio a lungo termine).

Gestione flotte

Alcuni consigli in fase d’acquisto o noleggio

Una volta individuata la flotta più economica (soprattutto in termini di emissioni), nel caso di un acquisto di una flotta con molti veicoli, si può chiedere uno sconto al fornitore, e informarsi riguardo a offerte per chi acquista più veicoli. Nel caso di leasing, è importante provare a estendere l’opzione di manutenzione dei veicoli a tutti i contratti, in modo che l’azienda che offre il contratto di leasing abbia in carico i costi di manutenzione ordinari e straordinari.

Regola per una buona gestione flotte

Un’altra strategia per risparmiare sul proprio parco vetture consiste nell’uso di tecnologie volte alla riduzione degli incidenti, nell’incentivazione all’uso di carburanti a basso consumo, nella riduzione dei premi assicurativi e in una campagna incentivi rivolta ai dipendenti affinché si occupino e curino di più in prima persona le auto in dotazione. 

Iniziate la richiesta di preventivo nella categoria Localizzazione satellitare auto
Dite la vostra su questa guida